Moscato di Noto vino DOC

 

Moscato di Noto Naturale o Moscato di Noto

Questo vino non sarebbe altro che il “Pollio” (nome preso da Pollio Argivo, regnante, in tempi lontanissimi, a Siracusa) ovvero quel vino dolce haluntium di cui Plinio diceva che “nasce in Sicilia ed ha sapore di mosto”. Ancora oggi si produce nella parte orientale della Sicilia (ma non va, però, confuso con il “Moscato di Siracusa” la cui zona di produzione è situata più a nord) e precisamente nei comuni di Noto, Rosolini, Pachino e Avola in provincia di Siracusa.

Naturale – ottenuto con le uve di Moscato bianco; ha colore giallo dorato più o meno intenso fino all’ambrato; aroma caratteristico e fragrante di Moscato; sapore leggermente aromatico.

Gradazione minima: 11,5°. Uso: da dessert.

Spumante – è un vino brillante; ha colore paglierino o giallo dorato tenue; aroma caratteristico di Moscato; sapore delicatamente dolce, aromatico di moscato.

Gradazione minima: 13°.

Liquoroso – ha colore giallo dorato più o meno intenso; odore delicato e fragrante aroma di Moscato; sapore dolce, gradevole, caldo e vellutato.

Gradazione minima: 22°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi a partire da quando è stato alcolizzato.

 

I tuoi vini preferiti al miglior prezzo SCOPRI