Est di Montefiascone DOC

 

Est Est Est di Montefiascone

La celebrità e il nome di questo vino della provincia di Viterbo risalgono al principio del XII secolo. Si narra che il vescovo Monsignor Giovanni Defuk, al seguito dell’imperatore Enrico V, avesse incaricato il suo coppiere Martino a precederlo nel viaggio verso Roma e a selezionare per lui i vini delle migliori cantine indicando la presenza di un buon vino con un “Est” vicino alla porta delle osterie. Giunto a Montefiascone, Martino si ritrovò a degustare un vino così squisito che scrisse tre volte la parola indicatrice, rafforzandone l’importanza e la perentorietà.

Ottenuto dalle uve di Trebbiano toscano (Procanico), Malvasia bianca toscana e Rossetto (Trebbiano giallo), è un vino dal colore paglierino più o meno intenso, brillante; odore fine, caratteristico, leggermente aromatico; sapore secco, abboccato o amabile, sapido, armonico, persistente.

Gradazione minima: 10,5°.

Uso: da pasto se secco, da fine pasto se abboccato o amabile. Può essere prodotto anche nel tipo “spumante”.

 

I tuoi vini preferiti al miglior prezzo SCOPRI